Home » ROMA E DINTORNI » ROMA: TASSA DI SOGGIORNO

ROMA: TASSA DI SOGGIORNO

ROMA: TASSA DI SOGGIORNO

Come già avviene in quasi tutte le altre grandi destinazioni turistiche, anche a Roma dal 1° gennaio del 2011, i turisti in visita nella capitale contribuiscono con una piccola somma alle spese per i servizi a loro destinati, fino ad oggi sostenute soltanto dai contribuenti romani.

A stabilirlo è la delibera consiliare n. 67 del 28/29 luglio 2010 che recepisce una norma di carattere nazionale specifica per la città di Roma. 

L'applicazione di questa norma garantirà una migliore qualità dei servizi al turista e quindi una migliore accoglienza nella città. 

Ad eccezione degli ostelli della gioventù, il contributo si pagherà al momento del check out:

  • strutture ricettive all'aria a aperta - campeggi ed aree attrezzate per la sosta temporanea € 1,00 a persona per un massimo di 5 pernottamenti consecutivi.
  • agriturismo, B&B, affittacamere, case e appartamenti per vacanze, affittacamere, case per ferie (e istituti religiosi), residenze turistiche alberghiere e alberghi a 1,2,3 stelle, nella misura di € 2,00 a persona per ogni notte di permanenza, per un massimo di 10 pernottamenti consecutivi;
  • negli alberghi a 4 e 5 stelle il contributo sarà di € 3,00 a persona per ogni notte di permanenza, per un massimo di 10 pernottamenti consecutivi.  

Sono esentati dal pagamento:

  • minori entro il decimo anno di età
  • coloro che pernottano presso gli ostelli della gioventù
  • i malati e coloro che assistono degenti ricoverati presso strutture sanitarie, in ragione di un accompagnatore per paziente. Sono, altresì, esenti dal contributo di soggiorno i genitori accompagnatori di malati minori di diciotto anni. Il paziente o l’accompagnatore dovrà dichiarare, ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445 del 2000 e successive modificazioni, che il soggiorno presso la struttura ricettiva è finalizzato a ricevere prestazioni sanitarie da parte del paziente o a poter svolgere assistenza nei confronti del soggetto degente”.
  • gli autisti di pullman e gli accompagnatori turistici che prestano attività di assistenza a gruppi organizzati dalle agenzie di viaggi e turismo. L’esenzione si applica per ogni autista di pullman e per un accompagnatore turistico ogni 25 partecipanti.
  • il personale appartenente alla Polizia di Stato e alle altre forze armate che svolge attività di ordine e sicurezza pubblica, come definita nel Testo Unico di Pubblica Sicurezza R.D. 18 giugno 1931, n. 773, ed al successivo Regolamento di esecuzione di cui al R.D. 6 magggio 1940, n. 635.
  • le strutture ricettive di qualunque tipo, che insistono nell'enclave extraurbano di Roma Capitale denominata: frazione territoriale di Polline e Martignano.

La delibera prevede inoltre:
- l'applicazione del contributo di € 1,00 sul biglietto d'ingresso dei musei comunali;

Con successiva delibera n. 66 del 22/09/2011 si è inoltre stabilito che gli stabilimenti balneari di Ostia, i bus turistici e i battelli sul Tevere partecipano al contributo di soggiorno con un versamento forfettario
sulla base delle presenze sul territorio di Roma Capitale dei soggetti non residenti che usufruiscono di questi servizi.


Per maggiori informazioni consultare il sito

VOLENDO VIAGGI

VOLENDO VIAGGI