Home » JESOLO » LE ESCURSIONI DA JESOLO

LE ESCURSIONI DA JESOLO

PADOVA

Itinerario religioso

Le grandi chiese e basiliche, in un itinerario che si muove fra la Cattedrale ed il Battistero, la Basilica di Sant'Antonio (con eventualmente possibilità di visita dell'Oratorio di San Giorgio e della Scoletta del Santo), la Basilica di Santa Giustina, la chiesa degli Eremitani ed il Santuario di San Leopoldo.

Un percorso che si articola dalle radici della cristianità al santuario dove visse il santo canonizzato nel secolo scorso da papa Giovanni Paolo II.

 

Itinerario Scientifico

L'Università, il Liviano, l'Orto Botanico.

Si tratta di un itinerario che parte dalla fondazione dello studium universitario per dare notevole spazio alla scoperta del metodo scientifico sperimentale.

 

Musei Civici

Le collezioni della città: quelle archeologiche con la sezione egizia, etrusca, preromana e romana; la pinacoteca con quadri e capolavori dal XIV secolo al XIX secolo, da Giotto a Tiepolo, passando per Tintoretto fino a Canova; la quadreria Emo Capodilista; la collezione Bottacin, il Palazzo Zuckermann con la raccolta di arti applicate, i Musei Antoniani.

Un itinerario per riscoprire i più importanti lasciti, donazioni e acquisizioni della città.

 

Ville Palladiane

Un itinerario per conoscere ed ammirare gli edifici di maggior rilevanza dell'architetto padovano Andrea di Pietro della Gondola detto il Palladio, visitando Villa Cornaro a Piombino Dese, Villa Almerico Capra detta la Rotonda a Vicenza, villa Emo a Fanzolo di Vedelago, villa Barbaro a Maser e villa Badoer a Fratta Polesine, solo per citare alcuni esempi.

 

Il “Salone di Padova” dal Medioevo a oggi: alla scoperta dei gusti e dei sapori della Vecchia Padova

Dopo una visita all'esterno della storica Università Patavina, Palazzo Moroni e Caffè Pedrocchi, ci dirigeremo nel centro storico e commerciale della città, passeggeremo nell'antica Piazza dei Frutti e in quella delle Erbe gireremo intorno alla mole del Palazzo della Ragione che fin dal 200 fa da spartiacque tra le due piazze ed entreremo nel Sotto Salone a degustare i prodotti tipici della nostra città. Formaggi e salumi in una delle più antiche botteghe dl Salone e “spuncioni” con “ombra di vino” in un'enoteca storica.Concluderemo con una passeggiata in ghetto perdendoci nel dedalo delle sue viuzze e le sue vecchie botteghe.

SIRMIONE E LAGO DI GARDA

               ITINERARIO SIRMIONE

 

Punto di partenza della visita di Sirmione è la suggestiva Rocca Scaligera di epoca medievale, costruita alla fine del Duecento dai Signori di Verona. Essa fa da suggestivo ingresso al borgo di Sirmione, il cui centro lo si raggiunge attraversando un piccolo ponticciolo in pietra che immette su Piazza Castello, dove si trova la Chiesa di S. Anna, che sull'altare reca l'immagine votiva di una Madonna databile al 1300. Degna di nota anche l'immagine di S. Eligio, protettore dei maniscalchi.  Attraverso le strette ed anguste viuzze medievali si raggiunge la Parrocchiale di S. Maria Maggiore, preceduta da un porticato a colonne, una delle quali è un cippo miliare romano proveniente dalla Via Gallica che attraversava la "Mansio di Sirmione" duemila anni fa. All'interno, un'Ultima Cena del pittore veronese Brusasorci, allievo di Paolo Veronese e diversi altari in preziosi marmi settecenteschi. Una lieve salita conduce alla Chiesa di S. Salvatore, costruita in epoca longobarda da Ansa, moglie di Desiderio, ultimo re longobardo.
Infine, dopo aver ammirato il parco del prestigioso Hotel Villa Cortine, 5 stelle lusso, e dopo avere citato il Lido delle Bionde, il cui nome bizzarro trae in inganno, si raggiungerà l'ingresso delle Grotte di Catullo, l'area archeologica più importante di tutta la Lombardia. Si tratta infatti dei resti di un'imponente e un tempo lussuosa Villa Romana sul lago.

Luogo incontro: Parcheggio Montebaldo di Sirmione

 

 

 

Giro del lago

 

Il lago di Garda è il più grande d’Italia ed interessa 3 province e 3 regioni. Ogni paese, città e sponda ha le sue peculiarità ed unicità. Ecco perché è tanto affascinante e magico avventurarsi in compagnia di una guida alla scoperta dell’intero lago, in pullman o in barca, private o di linea. Sarà possibile scegliere in quali località, tra le più suggestive del lago, fermarsi e visitare cogliendo così tutte le bellezze architettoniche e paesaggistiche, gustando i prodotti tipici che hanno reso il Benaco conosciuto nel mondo.

 

 

 

Alcune proposte di itinerari:

 

1)    Giro lago basso Garda: Visita di Sirmione, imbarco per costeggiare l’Isola di Garda e arrivo a Gardone Riviera o Salò. Visita del Vittoriale o di Salò.

 

2)    Giro lago sponda veronese: Visita di Sirmione o di Desenzano, imbarco alla volta di Punta San Vigilio, passeggiata a Garda. Imbarco per raggiungere Lazise, splendido borgo fortificato.

 

3)    Giro lago completo barca pubblica: partenza da Desenzano, navigazione di 4 ore fino a Riva. Possibilità di pranzo a bordo o pranzo in un ristorante a Riva. In pullman si percorre la sponda orientale.

 

4)    Giro alto lago: Spostamenti in barca (privata o pubblica) per poter scoprire le 3 splendide località dell’alto lago, Limone nel bresciano, Riva nel trentino e Malcesine nel veronese.

 

 

 

VOLENDO VIAGGI

VOLENDO VIAGGI