Home » MARCHE » CASTELLI E FORTEZZE

CASTELLI E FORTEZZE

CASTELLI E FORTEZZE

CASTELLI E FORTEZZE - VOLENDO VIAGGI

1° GIORNO: SAN LEO

Arrivo a San Leo per l'ora di pranzo. Pranzo tipico a base di affettati misti e piadina romagnola in un ristorante del centro e al termine inizio della visita guidata al piccolo paesino medievale. La vista che di qui si gode è delle più esaltanti: si spazia dal Monte Fumaiolo al Mare Adriaticosu un paesaggio tutto boschi, picchi rocciosi, calanchi e costellato di rocche, borgate e case rurali. Nel tessuto urbano del centro storico di im pronta seicentesca e ben conservato, emerge un complesso monumentale di carattere religioso, unico nel suo genere, che fa di San Leo un avera "città d'arte". Pieve, Duomo, Torre Campanaria e Convento di Sant'Igne svolgono, infatti, tutto il ciclo del romanico, inserito fra le ultime forme basilicali della Pieve e dei primi accenni del gotico nel Duomo e in Sant'Igne. Al termine della visita trasferimento in hotel nella zona di Urbino, cena e pernottamento.

2° GIORNO: URBINO/PESARO

Prima colazione in hotel. Inizio della visita guidata alla città di Urbino. Urbino, città d'arte, ebbe il suo massimo splendore sotto la Signoria dei Montefeltro. Il duca Federico III ne fece uno dei centri principali della cultura e dell'arte del Rinascimento italiano. Dette i natali a due grandi artisti, Bramante e Raffaello Sanzio. Oggi vi è un interessante artigianato che comprende la lavorazione della ceramica, l'oreficeria, il restauro di mobili e libri antichi, la lavorazione della pietra, l'incisione della pelle e la produzione di strumenti musicali. Si possono ammirare il famoso Palazzo Ducale, l'Oratorio di San Giovanni e San Giuseppe, la Casa natale di Raffaello e il Duomo con il museo e i sotterranei. Al termine, pasto in ristorante ad Urbino e successivamente partenza per Pesaro. Pesaro è città di origine romana sorta lungo il percorso della Via Flaminia. Ebbe il suo massimo splendore nei secoli XVI e XVII, sotto la Signoria dei Della Rovere. Pesaro è nota epr la manifattura delle maioliche che si sviluppò nel '500, è oggi soprattutto famosa come città natale di Gioacchino Rossini. Il fiorente artigianato di Pesaro comprende anche la lavorazione del rame sbalzato e smaltato, del ferro battuto, l'oroficeria e la manifattura di pipe in radica. Il suo litorale ha una spiaggia sabbiosa di 5 km. Ha un porto con 2 moli e 400 posti barca, di cui 15 riservati al transito. Durante la visita si potrà ammirare Palazzo Ducale, ora sede della Prefettura-Ufficio Territoriale del Governo; la Basilica Cattedrale, eretta su resti di un edificio tardo-romano e recentemente ristrutturata; la poderosa Rocca Costanza, che un tempo era un rinomto carcere; e la piccola casa natale di Gioacchino Rossini, fiancheggiata da due tipiche botteghedel settecento e per ultima ma non meno importante la Villa Imperiale, sul Colle San Bartolo. Rientro in hotel, cena e pernottamento.

3° GIORNO: GRADARA

Prima colazione in hotel. Partenza per la visita di Gradara. Gradara è una cittadina di impianto medievale, tutta chiusa nel suo celebre castello, teatro del tragico amore di Paolo e Francesca, descritto da Dante nel V Canto dell'Inferno. La sua rocca fu un potente strumentio di guerraed è stata testimone degli eventi più illustri del suo passato millenario che possono essere evocati passando per il ponte levatoio, visitando l'armeria e la sala della tortura. Al termine della visita pranzo in ristorante nel caratteristico centro e successivamente partenza per il rientro in sede.

VOLENDO VIAGGI

VOLENDO VIAGGI

website under maintenance