Home » EMILIA ROMAGNA » BOLOGNA: TASSA DI SOGGIORNO

BOLOGNA: TASSA DI SOGGIORNO

BOLOGNA: TASSA DI SOGGIORNO

Anche Bologna, dopo molti altri Comuni capoluogo,  si adegua a quanto previsto dal Decreto legislativo 23/2011 introducendo l’imposta di soggiorno.

Dal 1° settembre 2012 chi pernotta a Bologna in strutture ricettive e non è residente nel Comune, dovrà versare un piccolo contributo per il soggiorno  che varia a seconda delle seguenti fasce di prezzo relative al costo a persona della camera:

  • fascia 1-30,99 € - tariffa 1,00 € a persona per singolo pernottamento;
  • fascia 31-70,99 € - tariffa 1,50 € a persona per singolo pernottamento;
  • fascia 71-120,99 - € tariffa 2,50 € a persona per singolo pernottamento;
  • fascia oltre 121 - € tariffa 4,00 € a persona per singolo pernottamento;

I minori di 14 anni sono esenti dal pagamento dell’imposta.

Il Comune di Bologna, nel rispetto delle indicazioni legislative,  destinerà i proventi dell’imposta di soggiorno a progetti finalizzati alla promozione nazionale e internazionale della destinazione “Bologna” .

Al momento della partenza gli ospiti delle strutture ricettive verseranno l’imposta al gestore che poi è tenuto a rendicontare e riversare al Comune il relativo incasso.

Chi si rifiuta di versare l’imposta è tenuto a sottoscrivere e restituire al gestore della struttura ricettiva un apposito modulo, che verrà trasmesso al Comune per i successivi controlli finalizzati al recupero dell’imposta evasa; il rifiuto della compilazione del suddetto modulo comporta la sanzione amministrativa pecuniaria di cui all’art.4 comma 2 del regolamento.


Per maggiori informazioni consultare il sito

VOLENDO VIAGGI

VOLENDO VIAGGI